Tag: laboratori

Strade dello Zafferano, 10-12 novembre, San Gavino Monreale, Turri e Villanovafranca

zaffer I tre Comuni del territorio previsto dal disciplinare dello Zafferano di Sardegna DOP, San Gavino Monreale, Turri e Villanovafranca, si uniscono per un progetto di conoscenza e valorizzazione del loro prodotto più prezioso, la saporita spezia che condisce molti dei piatti tradizionali della cucina sarda (dall’antipasto al dolce), in una manifestazione di grande richiamo, che organizza visite guidate fra i campi in piena fioritura, gite e gare in bicicletta, mostre, spettacoli, mercato, concorsi a premi, workshop, eventi gastronomici, concerti e laboratori dei saperi locali.

La Condotta Slow Food di Cagliari, da sempre a fianco dei produttori di Zafferano ed ispiratrice della nascita del Presìdio Slow Food dello Zafferano di San Gavino Monreale, riconoscimento che ha anticipato la successiva DOP Zafferano di Sardegna, è partner dell’organizzazione della manifestazione “Strade dello Zafferano di Sardegna DOP” che coinvolgerà i tre Comuni dal 10 al 12 novembre prossimi. Il programma, curato dall’Associazione Enti Locali per lo Spettacolo, è ricco di momenti per piccini, grandi, famiglie e appassionati della scoperta di come bontà e bellezza si riuniscano in una festa di fiori colorati e saporiti, di prodotti artigianali locali, di sapori e gusti elaborati da validissimi e giovanissimi chef, in mezzo a borghi dalla storia millenaria e piacevoli da scoprire a piedi, in bicicletta o con la mobilità sostenibile garantita da bus navetta che collegheranno i tre centri.

Lo zafferano è una coltura praticata da sempre in Sardegna, che offre un ottimo valore economico ai produttori, ma che ha bisogno di essere conosciuta e valorizzata con confezioni in stimmi ed un packaging che li faccia vedere ed apprezzare, evitando acquisti di prodotti già macinati, spesso di importazione, che in realtà mischiano spezie diverse. Lo Zafferano sardo ha bisogno di poche quantità per insaporire splendidamente i piatti e proviene da coltivazioni solo manuali che sono sostenibili al 100%.

Ecco gli appuntamenti con Slow Food Cagliari, mentre tutto il programma della manifestazione è scaricabile a questo link.

Sabato 11 novembre – mattina – Sala Conferenze Museo Archeologico Su Mulinu – Villanovafranca, Piazza Risorgimento 6

  • Ore 10-11.00Workshop sulla spesa consapevole – Raimondo Mandis, Fiduciario Slow Food Cagliari:
    • Selezione dei prodotti del territorio
    • Comportamenti d’acquisto
    • Comparazione prodotti di largo consumo e artigianali o dei produttori
    • Storia d’azienda: la produzione di Zafferano di Sardegna DOP a Villanovafranca (Ivan Cortis)
    • L’esperienza ed il valore dello Zafferano in Marocco (con il Prof. Ahmed Ait Oubahou, Direttore Studi e Ricerche Istituto Agronomico e Veterinario Hassan II di Agadir, Marocco)
  • Ore 11.00 – 12.00 Show Cooking dello Chef Andrea Pani (organizzato da Associazione Enti Locali per Spettacolo)
  •  Ore 12.00-13.00 – Laboratorio sui dolci tipici con lo zafferano – Raimondo Mandis, Esperto Slow Food:
    • Caratteristiche dei dolci tipici sardi e loro materie prime
    • Valore nutrizionale dei dolci tipici
    • Cultura e tradizioni nei dolci

Il laboratorio sarà gratuito ed a numero chiuso, fino al massimo di 30 persone: prenotazioni ai desk informativi o al Cell. 3405529332 o via mail a slowfood.cagliari@gmail.com

 

Sabato 11 novembre – pomeriggio – Casa Museo, Turri, Piazza Pertini e vicinanze

  • Ore 15.00-16.00 – Workshop su agricoltura familiare – Anna Cossu, Esperta Slow Food Cagliari:
    • Sostenibilità dei prodotti del territorio
    • Multifunzionalità delle aziende agricole
    • Storia d’azienda: la produzione di Zafferano di Sardegna DOP a Turri – la famiglia Picchedda
    • L’esperienza ed il valore dello Zafferano in Marocco
  • Ore 16.00-17.00 -  Show Cooking dello Chef Alberto Sanna (organizzato da Asso Enti Locali per Spettacolo)
  • Ore  17.00-18.00 Laboratorio sulle birre artigianali speziate – Anna Cossu, Esperta Slow Food Cagliari:
    • Utilizzo delle spezie nelle birre artigianali
    • Abbinamenti con prodotti tipici del territorio

Il laboratorio sarà gratuito ed a numero chiuso, fino al massimo di 25 persone: prenotazioni ai desk informativi Sagra o al Cell. 3405529332 o via mail a slowfood.cagliari@gmail.com

 

Domenica 12 novembre – ore 9.00 – 13.30 – San Gavino Monreale, Sala Pro Loco di San Gavino Monreale – Piazza della Resistenza

Convegno: “Zafferano di Sardegna: identità, territorio e valore”

Moderatore: Raimondo Mandis (Fiduciario di Slow Food Cagliari, esperto in Cultura dell’Alimentazione)

Ore 9.00 Registrazione dei partecipanti
Ore 9.30 Saluti istituzionali dei Sindaci: Carlo Tomasi (Comune di San Gavino Monreale); Martino Picchedda (Comune di Turri); Matteo Castangia (Comune di Villanovafranca)
Ore 9.45 Francesco S. Sanna e Bruno Satta (Agenzia LAORE Sardegna): Sviluppo della Denominazione Zafferano di Sardegna DOP e della Filiera Cerealicola in Marmilla
Ore 10.15 Anna Barbara Pisanu (AGRIS Sardegna): Ottimizzazione delle tecniche colturali e possibilità di meccanizzazione nella raccolta dello Zafferano di Sardegna DOP
Ore 10.30 La voce dei produttori di Zafferano DOP: Fausto Caboni e Gavino Inconis (San Gavino), Sandro Picchedda (Turri), Ivan Cortis (Villanovafranca)
Ore 11.00 Show Cooking dello Chef Davide Bonu
Ore 12.00 La produzione di Zafferano in Marocco: Prof. Ahmed Ait Oubahou (Direttore Studi e Ricerche Istituto Agronomico e Veterinario Hassan II – Agadir)
Ore 12.30 Francesco Sanna (Presidente del Consorzio Sa Corona Arrubia): Valorizzazione del territorio e delle produzioni identitarie grazie al turismo
Ore 12.45 Il ruolo delle Associazioni di Categoria e dei produttori nella costruzione della Strada: Luca M. Sanna (ConfAgricoltura), Martino Scanu (CIA), Efisio Perra (Coldiretti)
Ore 13.15 Conclusione dei lavori

Lancio di Orti, Arti e Giardini 2017 a Primavera in Giardino, Milis (OR), 11-12 marzo 2017

Sarà una presentazione verde, ricca di profumi e colori dei fiori primaverili, quella della Rassegna biennale Orti, Arti e Giardini, che Slow Food Cagliari organizza a Cagliari, presso il Parco della Musica, per i prossimi 14 e 15 ottobre 2017.

Giunta alla sua 3^ edizione, è un appuntamento per scoprire e apprezzare le bellezze del verde e dei paesaggi, i valori della sostenibilità e del recupero di varietà vegetali antiche o abbandonate, i sapori delle erbe aromatiche ed officinali, come anche tutte le proprietà straordinarie per la salute di cereali, legumi, ortaggi, frutta, erbe e tutti i prodotti che da queste derivano. L’evento di Slow Food Cagliari, grazie alla collaborazione con il Comune di Cagliari, che lo ha inserito fra i suoi eventi identitari, animerà ancora una volta, con i colori delle piante e dei fiori e dei sapori, la splendida cornice del Parco della Musica, accanto al Teatro Lirico di Cagliari. Tutte le informazioni sul sito speciale http://www.ortiartiegiardini.it/

Il programma è in fase di definizione e verrà presentato a breve, ma una colorata anticipazione si terrà sabato 11 e domenica 12 marzo all’interno della rassegna, ormai storica amica di Slow Food, Primavera in Giardino, organizzata a Milis (OR) nella splendida location di Villa Pernis in Via Sant’Agostino, dall’Associazione culturale LANDPLANTS SARDINIA nata per promuovere e diffondere in Sardegna, la cultura del verde e del paesaggio per uno sviluppo ecosostenibile, che vuole valorizzare le potenzialità del territorio, con i suoi giardini naturali e antropizzati, mediante la sinergia tra tradizione agro-pastorale, arte del giardinaggio e discipline come l’architettura del paesaggio e la tutela del verde e dell’ambiente. Info, orari, come arrivare e programma sul sito http://www.primaveraingiardino.it/

Saranno due giornate per il giardino in Sardegna, con esposizioni, consigli e curiosità garantite dai vivaisti specializzati, riuniti nella Vega di Milis, tradizionale giardino della Sardegna con i suoi aranceti storici.

L’attesissima manifestazione culturale del verde in Sardegna, è organizzata dall’Associazione Culturale LANDPLANTS SARDINIA con la collaborazione del Comune di Milis, e raduna in due giorni tutto il fervore del mondo piante, giardino, orto e frutteto. Per garantire la continuità di questa manifestazione per la Sardegna e per affrontare le spese di un tale evento, con la speranza di migliorarlo sempre di più, l’ingresso alla mostra sarà a pagamento. Il biglietto giornaliero è di € 2,00. I bambini entrano gratis. Gli orari di apertura sono dalle 10 alle 18.

Tutti i dettagli sul programma sono disponibili alla pagina http://www.primaveraingiardino.it/index.php?option=com_content&view=article&id=92&Itemid=614. Il Tema speciale dell’ edizione 2017 è “L’ incredibile mondo delle  piante grasse : impariamo ad usarle  nel giardino sardo.”

Molti saranno i Laboratori per i più piccoli e per i grandi, accompagnati da mostre, conferenze e dibattiti o chiacchierate e qualche assaggio :-)

La Mostra – mercato di piante insolite sarà, come sempre, il cuore della manifestazione, con oltre 50 espositori che rappresentano il vivaismo specializzato di ben 9 regioni di Italia e Francia.

Tutti gli espositori presenti sono elencati alla pagina http://www.primaveraingiardino.it/index.php?option=com_content&view=article&id=91&Itemid=613

In questa edizione di Primavera in Giardino sarà ospitata, per la prima volta, KAKTOS, edizione speciale primaverile de La Festa del Cactus che si svolge a Bologna ogni settembre. KAKTOS è ritenuta la più autorevole e importante manifestazione di piante grasse da collezione in Italia. Sarà presente a Primavera in Giardino una rappresentanza di circa 10 espositori italiani e stranieri.

VERSIONE2017_OK_web

primavera in giardino 11-12 marzo 2017 Milis