Lancio di Orti, Arti e Giardini 2017 a Primavera in Giardino, Milis (OR), 11-12 marzo 2017

Sarà una presentazione verde, ricca di profumi e colori dei fiori primaverili, quella della Rassegna biennale Orti, Arti e Giardini, che Slow Food Cagliari organizza a Cagliari, presso il Parco della Musica, per i prossimi 14 e 15 ottobre 2017.

Giunta alla sua 3^ edizione, è un appuntamento per scoprire e apprezzare le bellezze del verde e dei paesaggi, i valori della sostenibilità e del recupero di varietà vegetali antiche o abbandonate, i sapori delle erbe aromatiche ed officinali, come anche tutte le proprietà straordinarie per la salute di cereali, legumi, ortaggi, frutta, erbe e tutti i prodotti che da queste derivano. L’evento di Slow Food Cagliari, grazie alla collaborazione con il Comune di Cagliari, che lo ha inserito fra i suoi eventi identitari, animerà ancora una volta, con i colori delle piante e dei fiori e dei sapori, la splendida cornice del Parco della Musica, accanto al Teatro Lirico di Cagliari. Tutte le informazioni sul sito speciale http://www.ortiartiegiardini.it/

Il programma è in fase di definizione e verrà presentato a breve, ma una colorata anticipazione si terrà sabato 11 e domenica 12 marzo all’interno della rassegna, ormai storica amica di Slow Food, Primavera in Giardino, organizzata a Milis (OR) nella splendida location di Villa Pernis in Via Sant’Agostino, dall’Associazione culturale LANDPLANTS SARDINIA nata per promuovere e diffondere in Sardegna, la cultura del verde e del paesaggio per uno sviluppo ecosostenibile, che vuole valorizzare le potenzialità del territorio, con i suoi giardini naturali e antropizzati, mediante la sinergia tra tradizione agro-pastorale, arte del giardinaggio e discipline come l’architettura del paesaggio e la tutela del verde e dell’ambiente. Info, orari, come arrivare e programma sul sito http://www.primaveraingiardino.it/

Saranno due giornate per il giardino in Sardegna, con esposizioni, consigli e curiosità garantite dai vivaisti specializzati, riuniti nella Vega di Milis, tradizionale giardino della Sardegna con i suoi aranceti storici.

L’attesissima manifestazione culturale del verde in Sardegna, è organizzata dall’Associazione Culturale LANDPLANTS SARDINIA con la collaborazione del Comune di Milis, e raduna in due giorni tutto il fervore del mondo piante, giardino, orto e frutteto. Per garantire la continuità di questa manifestazione per la Sardegna e per affrontare le spese di un tale evento, con la speranza di migliorarlo sempre di più, l’ingresso alla mostra sarà a pagamento. Il biglietto giornaliero è di € 2,00. I bambini entrano gratis. Gli orari di apertura sono dalle 10 alle 18.

Tutti i dettagli sul programma sono disponibili alla pagina http://www.primaveraingiardino.it/index.php?option=com_content&view=article&id=92&Itemid=614. Il Tema speciale dell’ edizione 2017 è “L’ incredibile mondo delle  piante grasse : impariamo ad usarle  nel giardino sardo.”

Molti saranno i Laboratori per i più piccoli e per i grandi, accompagnati da mostre, conferenze e dibattiti o chiacchierate e qualche assaggio :-)

La Mostra – mercato di piante insolite sarà, come sempre, il cuore della manifestazione, con oltre 50 espositori che rappresentano il vivaismo specializzato di ben 9 regioni di Italia e Francia.

Tutti gli espositori presenti sono elencati alla pagina http://www.primaveraingiardino.it/index.php?option=com_content&view=article&id=91&Itemid=613

In questa edizione di Primavera in Giardino sarà ospitata, per la prima volta, KAKTOS, edizione speciale primaverile de La Festa del Cactus che si svolge a Bologna ogni settembre. KAKTOS è ritenuta la più autorevole e importante manifestazione di piante grasse da collezione in Italia. Sarà presente a Primavera in Giardino una rappresentanza di circa 10 espositori italiani e stranieri.

VERSIONE2017_OK_web

primavera in giardino 11-12 marzo 2017 Milis

 

sabato 19/11 degustazione formaggi Presidi Slow Food da I Cherchi al Mercato di San Benedetto a Cagliari, h. 8-13

Organizzata dai nostri soci I Cherchi, bottega amica di Slow Food Cagliari, con le sue 3 sedi di Monserrato, Selargius e al Box 194 del Mercato di San Benedetto, Michele, Fabrizio, Corrado e Alice ci accompagneranno in un saporito viaggio fra i formaggi dei Presidi Slow Food. I Cherchi sono Locale del Buon Formaggio Slow Food dal 2013 e, con il loro lavoro accurato di scelta dei prodotti di piccoli produttori, sono ambasciatori di un’economia sana e sostenibile che si unisce al grande sapore degli spicchi che vi provengono delle numerose tradizioni casearie italiane e internazionali.

Sabato 19 novembre, di mattina (dalle 8 alle 13), ci aspettano e vi aspettiamo al Box 194 del Mercato San Benedetto a Cagliari per una degustazione tutta dedicata ai formaggi dei presidi Slow Food. Il Plateau con 3 formaggi avrà un costo di 5,00 € e sarà l’occasione di fare due chiacchiere e parlare del cibo che ci sta veramente a cuore.

I Cherchi sono impegnati a ridare valore alla spesa fatta in bottega e al mercato, coerentemente allo spirito di Slow Food, da sempre impegnata a ridare valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali

Non occorre prenotare, basta venire al Box 194 de I Cherchi al Mercato San Benedetto, Cagliari. Per info consultate o scrivete sulla pagina FB dedicata all’evento

logo I Cherchi

 

Slow Food Cagliari supporta il Presidio dello Zafferano di San Gavino Monreale alla 26^ Mostra dello Zafferano

Si terrà a San Gavino Monreale sabato 12 novembre il Convegno inaugurale della 26^ Mostra Regionale dello Zafferano DOP, a cui parteciperà Slow Food Cagliari per sostenere con forza i produttori del Presidio Slow Food dello Zafferano di San Gavino Monreale.

Nel programma diversi interventi sui valori gastronomici, culturali, nutrizionali e medicali del prodotto più prezioso della tradizione alimentare sarda, che attraversa la nostra cucina tipica dall’antipasto al dolce, in tutta la Sardegna.

I produttori del Presidio (http://www.fondazioneslowfood.com/it/presidi-slow-food/zafferano-di-san-gavino-monreale/) svolgono un lavoro duro, faticoso ma di assoluta eccellenza nel difendere la produzione storica di una biodiversità locale, al riparo dall’utilizzo di fitofarmaci, prodotti chimici e fertilizzanti, dando valore ad una spezia preziosissima. L’appellativo di “Oro di Sardegna” non deve quindi sembrare esagerato, quando si considerino le numerose proprietà gustative e nutritive dei preziosi stimmi colorati di rosso intenso, che crea il profumato giallo dei risotti, del ripieno di ravioli e pardulas, oltre che di saporite pietanze tradizionali. Versatile, colorito (dava colore alla lana di tappeti e tessuti sardi), dalle proprietà antidepressive, di regolazione dell’apparato digerente e di potenziamento della memoria, è una spezia dal sapore deciso e aromatico, che inoltre rappresenta un caratteristico reddito di multifunzionalità dell’agricoltura.

Il Presidio dello Zafferano di San Gavino Monreale prevede la vendita solo in stimmi, non in polvere (per evitare frequenti manipolazioni e aggiunte improprie), per rispettare il ciclo naturale: i fiori si raccolgono a mano nelle prime ore del giorno (fine ottobre-metà novembre), quando sono ancora chiusi o leggermente aperti, e poi si dispongono dentro le ceste in strati sottili, facendo attenzione a non comprimerli. A questo punto comincia un lavoro meticoloso e delicatissimo, che prevede mestiere, tempo e molta pazienza. Con entrambe le mani si aprono i petali e si separano gli stimmi. Poi, con le dita leggermente unte di olio (extravergine, biologico e prodotto in Sardegna) si umettano e infine si pongono a essiccare. Si possono esporre al sole o sistemare accanto al camino: l’importante è che il calore sia blando (la temperatura non può superare i 45°C) in modo che il processo avvenga lentamente. Il prodotto, una volta essiccato, può essere reperito tutto l’anno.

Vi aspettiamo per conoscere il valore di un lavoro professionale, accurato, sottoposto sia all’autocontrollo degli stessi produttori professionali, che del Disciplinare della DOP Zafferano di Sardegna.

zafferano2016-convegno

 

Master Birra: 22, 23, 27 e 28 giugno, Cagliari, Locanda dei Buoni e Cattivi – Via Vittorio Veneto 96 – ore 19-20.30

Si terrà a Cagliari il Master of Food sulle Birre, articolato su 4 serate più una visita presso un birrificio, per avvicinarsi al mondo della birra, una delle bevande alcoliche più antiche che l’uomo conosca e che affonda le radici nella nascita stessa delle grandi civiltà. Scopriremo, in modo divertente ma serio, che le birre sono molto di più dell’idea stereotipata del binomio pizza-birra (gelata). Parleremo di materie prime, di tecniche produttive, di storia e di stili, senza dimenticare le modalità di conservazione, di servizio, la scelta dei bicchieri e gli abbinamenti. Assaggeremo insieme una ventina di birre, italiane e non, per avvicinarci alle storie di uomini, territori, cultura e tradizioni che possono leggersi in ogni bicchiere.

Il Docente sarà Alfonso Del Forno, Fiduciario Condotta Slow Food Salerno. È coordinatore regionale UBT (Unionbirra Beer Taster), Giudice di “Birra dell’anno” e Coordinatore per la Campania della Guida delle Birre di Slow Food.

Contatti e prenotazioni

Prenotazione obbligatoria entro e non oltre 17 giugno, all’indirizzo slowfood.cagliari@gmail.com. È richiesto un anticipo di 25 Euro da versare in contanti o, preferibilmente, con bonifico bancario presso Banca Intesa – Filiale di Cagliari, intestato a Slow Food Convivium di Cagliari n. 99, coordinate IBAN  IT 47 T 03069 04851 100000013282. In questo caso siete pregati di anticipare la ricevuta all’indirizzo di posta elettronica slowfood.cagliari@gmail.com.

Per informazioni: 348.3133825 (dalle 9.30 alle 13.00) oppure 340.5529332 (dalle 18 alle 20).

Il Master si terrà esclusivamente al raggiungimento del numero minimo di 20 adesioni. Qualora non venisse raggiunto questo numero, il corso sarà rinviato e le somme anticipate saranno restituite.

Costo

Quota di partecipazione

Soci

Soci Giovani*

Master of Food Birra

€ 95

€ 80

* soci fino ai 30 anni

I Master of Food sono riservati ai Soci di Slow Food. È possibile associarsi in occasione del corso: la Tessera base costa 25 Euro e, per chi si iscrive fra il 13 e il 30 giugno, include una copia omaggio della Guida delle Osterie 2016, mentre per i Soci giovani la quota associativa è di 10 Euro. L’iscrizione è valida per 12 mesi dal momento dell’iscrizione.

Ogni partecipante riceverà il quaderno per gli appunti, la dispensa del corso e l’attestato di partecipazione.

Programma

MERCOLEDÌ 22 giugno, ore 19: Presentazione del Master of Food, le caratteristiche e la geografia delle materie prime, con manipolazione e assaggio di acque, malti e luppoli. Introduzione alla degustazione, con assaggio guidato di 5 birre.

GIOVEDÌ 23 giugno, ore 19: La produzione del mosto, la fermentazione, le tipologie di confezionamento, la filtrazione, la pastorizzazione, la rifermentazione in bottiglia. Degustazione di 5 birre.

SABATO 25 giugno, orario e laboratorio da determinare: Visita in birrificio.

LUNEDÌ 27 giugno, ore 19: La cultura e la geografia della birra, le grandi famiglie birrarie: Lager (Germania, Repubblica Ceca), Ale (Belgio, Regno Unito). L’analisi del legame tra la birra e il territorio con un approfondimento sulla situazione italiana. Degustazione di 5 birre.

MARTEDI’ 28 giugno, ore 19: La fermentazione spontanea, l’ancestrale e meraviglioso mondo dei lambic. Indicazioni sulla conservazione delle birre, sul loro servizio (temperatura, bicchieri e tecnica) e sui loro abbinamenti. Le birre più alcoliche, da invecchiamento, o che fanno stile a sé. Degustazione di 5 birre.

Dal momento che finalmente è arrivata l’estate, crescono le occasioni per rinfrescare il palato con un buon bicchiere di birra. Ma quanti tra noi conoscono veramente lo straordinario mondo delle birre? Materie prime, tecniche di produzione, scuole nazionali e stili. Colori, profumi e sapori che variano da un luogo all’altro e seguono l’estro dei mastri birrai che a volte interpretano liberamente le ricette classiche. Il gusto di saperne di più, anche per andare a trovare quella particolare produzione mentre visitiamo un paese o una regione durante un viaggio.

MOF Birra - Locandina rev.2

Guida Birre d’Italia 2017 @ IsolaBirra, domenica 19 giugno 2016

Vi invitiamo alla presentazione della Guida Birre d’Italia 2017, tenuta da Luca Giaccone (il Giac!), noto esperto di birre che cura la rubrica Birre per Slow Food, che si terrà domenica 19 giugno alle 17.

L’evento è inserito nella rassegna Isolabirra, che dal 17 al 19 giugno 2016, presso l’Hotel Setar, in Via Lipari, 1/3, (angolo Viale Leonardo da Vinci) sul litorale di Quartu Sant’Elena (CA), vedrà numerosi birrifici produttori, appassionati, espositori, gli Home Brewer, diversi ristoratori ed esperti di grandissima levatura tenere laboratori, degustazioni ed il campionato degli HB.

Sarà l’occasione per introdurre il Master of Food di Slow Food Cagliari dedicato alle Birre, che è organizzato presso la Locanda dei Buoni e Cattivi in quattro giornate: 22, 23, 27 e 28 giugno a partire dalle 18.30

MOF Birra - Locandina rev.2