Mettiamo fine alla fabbrica di schifezze

Carne di cavallo di cui nessuno riesce a seguire le tracce, che portano dalla Francia alla Romania e non dicono nulla su tipologia di allevamento, qualità dei foraggi, benessere degli animali, rispetto di norme igienico sanitarie nella macellazione e nella trasformazione (Carlo Petrini, da La Repubblica, 14 febbraio 2013)